News

 


Siglato un Accordo per l'ottimizzazione del recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio.

Individuare metodi per la tracciabilita' dei flussi dei materiali di imballaggio, dalla produzione industriale fino al recupero finale presso gli utilizzatori.

E' questo uno dei punti principale dell'Accordo sottoscritto oggi a Verona dall'Assessore regionale all'Ambiente Giancarlo Conta e da Fausto Crema, Consigliere del Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI).

L'Accordo, che avra' una durata di quattro anni, ha quale obiettivo l'ottimizzazione del recupero e il riciclo dei rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata regionale. "Si tratta - ha sottolineato l'Assessore Conta - di un accordo startegico, in quanto ci consentira' di monitorare l'intera filiera, permettendoci di delineare le strategie future per ottimizzare sempre piu' l'utilizzo dei rifiuti, che devono essere considerati una risorsa. A questo scopo sono previste campagne di informazione e comunicazione, non solo nei confronti dei cittadini, ma anche verso quelle associazioni o comitati, che periodicamente nascono piu' o meno spontaneamente e che in modo prevenuto e pretestuoso creano un ingiustificato allarmismo, ostacolando certi percorsi. Vorrei ricordare - ha ribadito Conta - che non siamo degli incoscienti e che nella politica ambintale della Regione il dato imprescindibile e' la difesa dell'ambiente e del cittadino. Cio' non toglie che il rifiuto rappresenti una risorsa a scopi energetici e che la realizzazione di termovalorizzatori, ovviamente con tutte le precauzioni possibili per ambiente e cittadini, sia ormai una necessità''.
Conta ha poi ricordato che il Veneto e' al primo posto in Italia per quanto riguarda la raccolta differenziata, superando ampiamente l'obiettivo di legge, con un 50% dei circa 2,3 milioni di tonellate di rifiuti. Per quanto riguarda i rifiuti di imballaggio conferiti al sistema CONAI - Consorzi di filiera, sulla base delle convenzioni ANCI - Conai, questi superano, in quattro province su sette, il tetto dei 65 Kg per abitante.
''Questa e' una delle ragioni - ha dichiarato Fausto Crema - per cui il presente Accordo si configura come un ulteriore impegno per favorire al massimo la destinazione dei rifiuti di imballaggio a risorsa recuperabile attraverso il riciclo''.
Ad ulteriore supporto dell'iniziativa verranno sviluppate campagne di comunicazione e di sensibilizzazione rivolte ai cittadini, attivita' di promozione sia del mercato dei prodotti riciclati, sia prevenzione nella produzione dei rifiuti.
Nell'ambito di questa intesa CONAI rappresenta la garanzia che i rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata - acciaio, alluminio, carta, plastica, legno e vetro - vengano consegnati, per il recupero e riciclo, a realta' industriali locali in grado di trasformarli in nuova materia utilizzabile in nuovi cicli produttivi.
A tutela del funzionamento complessivo dell'Accordo verra' costituito un Comitato Tecnico formato da rappresentanti della Regione, del CONAI, dei Consorzi di filiera di aziende di riciclo oltre all'Osservatorio Regionale Rifiuti, con l'obiettivo di monitorare le attivita' svolte.

notizia tratta dal sito www.conai.org

benenergbarrifuffagricolo banraccdiffscuole